logo assp

ASSP - Association suisse des sommeliers professionnels

Concorso “Miglior Sommelier della Svizzera 2016”

29-30 ottobre 2016, Hotel Beau Rivage - Ginevra

Il trofeo Quattromani e il premio speciale Swiss Wine per celebrare l’eccellenza di una professione che unisce cultura, gusto e passione.

 

IL CONCORSO


banner_concorso

Il rinomato concorso per la designazione del Migliore Sommelier della Svizzera 2016 è uno tra gli appuntamenti più attesi nel mondo dell’enologia elvetica e la sua 20ma edizione avrà luogo il 29 e il 30 ottobre prossimi presso il prestigioso Hotel Beau Rivage di Ginevra, lo stesso luogo in cui si è svolta la sua prima edizione nel 1986. Il Concorso nazionale viene organizzato ogni due anni in una delle tre regioni linguistiche svizzere, presiedute dai vice-Presidenti nazionali Bruno Thomas Eltschinger (Svizzera Tedesca), Myriam Broggi (Svizzera Romanda) e Savino Angioletti (Svizzera Italiana).
23 candidati provenienti da tutta la Svizzera competeranno per accedere alla finale e diventare miglior sommelier della svizzera, naturalmente dopo essere stati giudicati da una Giuria nazionale e internazionale presieduta da Paolo Basso, Miglior Sommelier del Mondo a Tokyo 2013 e Presidente del comitato tecnico del concorso.
Naturalmente saranno presenti numerose personalità di spicco del mondo del vino: Piero Tenca, Presidente nazionale del’ASSP e membro della giuria ufficiale ASI nei concorsi europei e mondiali; Giuseppe Vaccarini, vincitore del Miglior Sommelier del Mondo a Estoril 1978; Jean Pallanca, former President dell’Associazione dei Sommelier di Monaco e membro del consiglio ASI e Michèle Chantôme, segretario generale dell’Association de la Sommellerie Internationale (ASI).
Promosso dall’Associazione Svizzera dei Sommelier Professionisti (ASSP) in collaborazione con Quattromani e Swiss Wine, rappresenta senza alcun dubbio l’occasione più prestigiosa per promuovere l’immagine della professione di Sommelier.

 

L’ASSOCIAZIONE SVIZZERA DEI SOMMELIER PROFESSIONISTI


banner_associazione

L’ASSP è nata nel 1993 dalla fusione di tre associazioni del settore: il Club de la Sommellerie de la Confédération Helvetique costituita nel 1980 e membri dell’ASI già nell’1986, la Gilde Suisse des Sommeliers fondata nel 1982, la sua costola ticinese costituita nel 1985 e l’Association Suisse des Maîtres d’Hôtels Diplômés ASMD fondata nel 1989 da Bruno Tommaso Eltschinger.
È un’associazione corporativa senza scopo di lucro e alla cui presidenza nazionale da alcuni anni c’è uno dei suoi fondatori e attuale presidente nazionale: il noto sommelier e maître Piero Tenca. L’ASSP è membro attivo dell’ASI (Association de la Sommellerie Internationale) dal 1997 e nel corso degli anni ha dato il via a numerosi progetti di formazione per la professione per sommelier e organizzato, con assidua periodicità, eventi e corsi specifici mirati al settore dell’hotellerie e della ristorazione.

 

QUATTROMANI


banner_quattromani

Quattromani, invece, è il nome di un ormai prestigioso vino creato nel 2000 su iniziativa di 4 produttori vinicoli ticinesi: Guido Brivio, Angelo Delea, Feliciano Gialdi e Claudio Tamborini. Frutto dell’assemblaggio dei loro migliori 4 prodotti, il Merlot Quattromani è il vino che meglio di qualsiasi altro riesce a rappresentare l’intero territorio ticinese. È proprio con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza, la qualità e la tradizione viti-vinicola del loro territorio che i quattro produttori ticinesi hanno deciso di sostenere l’associazione e il concorso “Migliore Sommelier della Svizzera ASSP 2016”.


banner_loghi_quattomani
 

SWISS WINE PROMOTION


banner_swiss_wine

Il Premio speciale Swiss Wine è messo in palio da Swiss Wine Promotion (SWP). Presieduta da Gilles Besse l’associazione si divide in 6 regioni viti-vinicole e annovera un gran numero di associati che sostengono il concorso MSS. La sua missione è quella di promuovere l’immagine del vino svizzero e la professione del sommelier come ambasciatore dei produttori sia all’interno dei confini nazionali che in tutto il mondo. Le sue attività sono mirate a posizionare il vino svizzero come un prodotto di eccellenza ad alto valore aggiunto.

Trophée Margaux Bel Air-Marquis d’Aligre “Meilleur Sommelier de Suisse 2014”
Hôtel Splendide Royal, Lugano
15 – 16 November 2014

Al termine del 19esimo concorso che si è tenuto all’Hôtel Splendide Royal a Lugano, i tre finalisti e vincitori sono:

finalisti Da sin.a des. Réza Nahaboo, Simone Ragusa, Aurélien Blanc

1° classificato: Simone Ragusa “Miglior Sommelier svizzero 2014 “, Trofeo Margaux Bel Air- Marquis d’Aligre , lavora presso Hotel Lido Seegarten, Lugano
Nato il 15 giugno 1984 ha iniziato la sua carriera con un diploma professionale ASSP. Poi ha frequentato la Scuola Superiore alberghiera e del turismo (SSAT) di Bellinzona, e di seguito ha ottenuto il diploma professionale di sommelier. Ha frequentato uno stage presso il Ristorante Alain Ducasse di Monte Carlo diventando dal 2003 al 2010 sommelier e dal 2011 chef sommelier. Dopo un soggiorno a Parigi presso il Ristorante Vino di Enrico Bernardo (miglior sommelier del mondo 2004) in qualità di commis-sommelier, oggi lavora all’Hotel Lido Seegarten di Lugano.
I suoi successi:
2° posto “Miglior sommelier di Svizzera 2012”

2° classificato: Réza Nahaboo, lavora presso Ristorante des Alpes a Orsières
Nato a La Réunion (arcipelago dell’Oceano indiano) il 21 giugno 1987. Ha studiato alla scuola di Sommelier di Grenoble. Ha poi lavorato come cameriere all’Hermitage di Montreux. Il suo grande talento lo portò a diventare nel 2007 “Miglior Sommelier della valle della Loira” nella categoria “giovani talenti”. Ha poi continuato la sua carriera lavorando da Philippe Rochat a Crissier dal 2008 al 2009, poi al Ristorante Lasserre a Parigi e al Ristorante Pal&Ness a Oslo in Norvegia..
Nel 2009 ha vinto il premio speciale San Pellegrino/Acqua Panna come “Miglior Sommelier per le acque” nel contesto del concorso Miglior Sommelier di Svizzera svoltosi a Bulle nel 2009. Dal 2010 al 2013 lavora a Montreux al Grand Hotel Suisse-Majestic in qualità di sommelier. Attualmente è direttore e sommelier al Ristorante des Alpes a Orsières.
I suoi successi:
2° posto “Miglior Ambasciatore svizzero dello Champagne 2013”
3° posto “Miglior Sommelier di Svizzera 2012, Trofeo Margaux Bel Air-Marquis d’Aligre”
2° posto “Miglior Sommelier dello Champagne, Trofeo Gran giorno dello Champagne a Praga 2011”
3° posto “Miglior Sommelier di Svizzera 2009 a Bulle.

3° classificato: Aurélien Blanc, lavora presso Baur au Lac, Zurigo
Nato il 18 ottobre 1975 a Digione, Francia. È sposato, e ha tre figli di 3, 9,11 anni. Dopo il diploma di Scuola Tecnica superiore a Poligny nel Giura ha iniziato a lavorare come commis di cucina, poi commis sommelier. In Svizzera ha lavorato negli anni 2001-2008 come Maître du Vin/Chef Sommelier al Badrutt’s Palace Hotel di St.Moritz e dal 2008 Manager/Chef Sommelier al Baur au Lac di Zurigo.
I suoi successi:
2° posto „Miglior studente sommelier in vini e distillati di Francia, Trofeo Chapoutier 1997“
1° posto „Miglior giovane sommelier di Francia 2000, Trofeo Ruinart
2° posto „Miglior sommelier di Francia 2004

I tre premiati hanno ricevuto la coppa del Trofeo Margaux Bel Air-Marquis d’Aligre, Meilleur Sommelier de Suisse 2014, offerto dalla Famiglia Paolo e Brigitta Wicht,* i diplomi d’onore e i “Tabliers” Bragard 1°, 2° e 3° classificato*.

MARGAUX Il TROFEO MARGAUX E LA FAM. WICHT

Nella giornata di sabato, all’Hôtel Splendide Royal di Lugano, si sono tenute, a porte chiuse, le prove per i 15 candidati provenienti da tutta la Svizzera. I tre migliori selezionati per la finale pubblica, hanno dimostrato la loro professionalità e le grandi conoscenze sul mondo del vino. I finalisti sono consapevoli dello stress causato dalle prove del concorso, ma anche che la finale esige una maturità professionale e una conoscenza approfondita della materia da parte di ogni sommelier, necessarie per vivere una tale esperienza di fronte alla giuria e al pubblico.
Contrariamente a ciò che si può pensare, il sommelier non deve dimostrare ciò che sa, ma agire con la stessa empatia che trasmette ai clienti del ristorante. Un criterio, quest’ultimo, molto importante per i membri della giuria.

candidati I 15 Candidati

Il pubblico ha seguito le prove con grande interesse:
5 min: servizio di uno champagne magnum
7 min: abbinamento cibo-vino relativo a un menu imposto e motivazione della scelta. A seconda del tema e dell’incidenza dei prezzi, il sommelier proporrà in modo alternato un solo vino per Cantone, giocando sull’originalità dei crus e sulla personalità del produttore. Una grande arte.
5 min: decantazione di un vino rosso
12 min: degustazione e spiegazione orale di tre vini alla cieca
4 min: identificazione di 5 superalcolici alla cieca
4 min: prove sulle conoscenze generali

Premio speciale Nestlé e San Pellegrino/Acqua Panna
Miglior Sommelier „Abbinamento Vino, cibo e acqua minerale”: Simone Ragusa
Miglior Sommelier „Degustazione acqua minerale“: Vincent Debergé
Miglior Sommelier „Questionario acque minerali“: Giacomo Pellegrini

Premio speciale „“La Chaîne des Rôtisseurs Suisse” rappresentata dal Presidente René Kamber
1. & 2. Posto: Partecipazione alla finale mondiale „Miglior giovane sommelier del mondo 2015“
con soggiorno di una settimana e un premio di CHF 1000.- (1°) e di CHF 500.- (2°)

Altri premi offerti dagli sponsor

Macchina da caffè Nespresso per il vincitore
3 Bottiglie Magnum Laurent-Perrier
Bottiglie prestigiose di Bindella Vini
Weekend per 2 persone al Grand Hotel Park Gstaad (valore CHF 1200.-)
Weekend per 2 persone all’Hotel Four Seasons Des Berges a Ginevra (valore CHF 1500.-)
Penna stilografica Montegrappa, Les Ambassadeurs, Lugano

Tutti i partecipanti candidati hanno ricevuto il diploma di partecipazione e sono stati omaggiati con una bottiglia Magnum Casimiro Cuvée del Sommelier 2009 espressamente prodotto per l’ASSP Associazione Svizzera Sommelier Professionisti di Arzo dal Signor Meinrad Perler dell’Azienda Agriloro di Arzo.
Hanno inoltre ricevuto, ciascuno, una confezione di tre bicchieri della famosa azienda Riedel, da parte della rappresentante per la Svizzera signora Monika Groescht.

La Giuria, composta da esperti svizzeri e internazionali, professionisti del settore vitivinicolo (sommeliers di fama internazionale, enologi, produttori) hanno assicurato il perfetto svolgimento delle prove. Un’approfondita valutazione effettuata sotto la presidenza di Paolo Basso, presidente del Comitato tecnico del concorso, ha decretato il vincitore del trofeo. Paolo Basso è il sommelier svizzero che ha vinto i titoli più prestigiosi fra cui “Migliore Sommelier d’Europa 2010” e “Migliore Sommelier del Mondo 2013”.

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE

I migliori Sommelier della Svizzera

Concorsi internazionali

Paolo Basso
2000 2. “Meilleur Sommelier du Monde”
2004 2. “Meilleur Sommelier d’Europe” – Trophée Ruinart
2006 2. “Meilleur Sommelier d’Europe” – Trophée Ruinart
2007 2. “Meilleur Sommelier du Monde”
2008 2. “Meilleur Sommelier d’Europe”
2010 “Meilleur Sommelier d’Europe”
2013 “Meilleur Sommelier du Monde”

Eric Duret
1989 Semi finalista al Concorso mondiale di Parigi
1992 Semi finalista al Concorso mondiale di Rio
1996 2. Finalista del “Meilleur Sommelier d’Europe” – Trophée Ruinart
1995 Finalista al Concorso mondiale di Tokyo
1998 “Meilleur Sommelier d’Europe”.

Myriam Broggi
1989 Semi finalista al Concorso mondiale di Parigi
1992 Semi finalista al Concorso mondiale di Rio
1988-1990-1992 Semi finalista al Trophée Ruinart Europe
1994 3. Finalista del “Meilleur Sommelier d’Europe” – Trophée Ruinart.

fu Raffaello Bonuccelli
1996-1998-2000 Semi finalista “Meilleur Sommelier d’Europe”
1998 Semi finalista al Concorso mondiale di Vienna.

Albo d’oro del Trophée Ruinart

"Meilleur Sommelier de Suisse"

1986 Marc Dekegel
1987 Myriam Broggi
1988 Marc Perrey
1989 Eric Duret
1990 Jean-Marc Guelpa
1991 Marc Friederich
1992 Emmanuel Heydens
1993 Claudio De Giorgi
1994 fu Raffaello Bonuccelli
1995 Philippe Piou
1996 Ezio De Bernardi
1997 Paolo Basso
1999 Josef Pargfrieder
2001 Emilio Del Fante
2003 Savino Angioletti
2005 Christian Bock

Albo d’oro Trophée Margaux Bel Air – Marquis d’Aligre

"Meilleur Sommelier de Suisse"

Fabio Masi
Fabio Masi, “Meilleur Sommelier de Suisse” 2012

Nel 2009 l’ASSP organizza il concorso Miglior Sommelier di Svizzera (Trophée Ruinart fino al 2005), che ora si chiama Trofeo Margaux Bel Air – Marquis Aligre, patrocinato per la prima volta dal nuovo sponsor.

2009 Fabio Miccoli
2012 Fabio Masi
2014 Simone Ragusa

“Meilleur Sommelier d’Europe”

Concorso ASI

2013 Arvid Rosengren (Svezia)
2010 Paolo Basso (Svizzera)
2008 Isa Bal (Turchia)
2006 Robert Lie (Norvegia)
2004 Andreas Larsson (Svezia)
2002 Enrico Bernardo (Italia)
2000 Franck Thomas (Francia)
1998 Eric Duret (Francia)
1996 Gerard Basset (Regno Unito)
1994 Eric Beaumard (Francia)
1992 Bernd Kreis (Germania)
1990 Mikael Söderström (Svezia)
1988 Serge Dubs (Francia)

“Meilleur Sommelier du Monde”

Concorso ASI

Paolo Basso, Piero Tenca, Shinya Tasaki
Paolo Basso, consacrato “Meilleur Sommelier du Monde” 2013 a Tokyo, affiancato da Shinya Tasaky, presidente ASI e da Piero Tenca, Presidente nazionele ASSP.

2016 Arvid Rosengren (Svezia)
2013 Paolo Basso (Svizzera)
2010 Gerard Basset (Regno Unito)
2007 Andreas Larsson (Svezia)
2004 Enrico Bernardo (Italia)
2000 Olivier Poussier (Francia)
1998 Markus del Monego (Germania)
1995 Shinya Tasaki (Giappone)
1992 Philippe Faure-Brac (Francia)
1989 Serge Dubs (Francia)
1986 Jean-Claude Jambon (Francia)
1983 Jean-Luc Pouteau (Francia)
1978 Giuseppe Vaccarini (Italia)
1971 Pietro Sattanino (Italia)
1969 Armand Melkonian (Francia)

Prossimi eventi

Concorso ASI Miglior Sommelier d’Europa 2017

Competizione

VIENNA, 8-13 MAGGIO 2017